Da poco meno di un anno la procedura della separazione tra i coniugi si è semplificata, cosa fare quindi?

Dall’11 novembre scorso sono entrate in vigore le nuove norme sulla separazione, per separarsi con la procedura di “negoziazione assistita” occorre semplicemente:

  • essere in presenza di un avvocato;
  • la coppia deve separarsi o divorziare in maniera consensuale;
  • non devono essere coinvolti figli minorenni;
  • non avere figli maggiorenni portatori di handicap grave;
  • non avere figli maggiorenni economicamente non autosufficienti.

In presenza di un avvocato, il quale esperirà la “negoziazione tra i coniugi” si presenterà una richiesta congiunta al Sindaco o suo delegato (Ufficiale dello Stato Civile ad es.), volta al raggiungimento di un accordo consensuale di:

  • Separazione personale
  • Scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio
  • Di modifica delle condizioni di separazione o divorzio L’accordo deve essere trasmesso entro 10 giorni al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale competente, il quale, quando ritiene che l’accordo risponde all’interesse dei figli, lo autorizza;

se non lo ritiene rispondente all’interesse dei figli, lo trasmette entro cinque giorni al Presidente del Tribunale che fissa, entro i trenta giorni successivi, la comparizione delle parti.

Avete bisogno di consulenza qualificata per Separazione e/o Divorzio?
Scrivete una mail ad avvocato@studiolegalecolombetti.it