A tutela della convivenza e del vivere civile lo Stato proibisce e punisce determinate condotte e comportamenti (c.d. reati) considerati lesivi del bene comune. La conseguenza per aver tenuto un comportamento proibito è l’applicazione della pena, ossia di una sofferenza che lo Stato infligge alla persona che ha commesso tali reati. L’eventuale condanna viene comminata in sede penale avanti il Giudice di Pace, il Tribunale o le sedi giurisdizionali superiori.

In altri casi l’individuo deve difendersi da un comportamento delittuoso altrui e pertanto può costituirsi parte civile e richiedere un risarcimento danni oltre a chiedere la condanna del responsabile. Lo Studio Legale assume la difesa penale sia nei confronti di chi ha commesso determinati reati sia di chi vuole ottenere il risarcimento del danno e la condanna del responsabile a seguito dio denuncia-querela.