Un diverso tipo di processo che segue la condanna del debitore è il procedimento esecutivo che consiste nel “aggredire” il patrimonio del debitore stesso. Il primo atto è il pignoramento solitamente preceduto da un decreto ingiuntivo e da un precetto. Le procedure esecutive sono mobiliari, immobiliari o presso terzi, anche mediante il pignoramento dello stipendio.

Il processo esecutivo presuppone l’esistenza di un valido titolo esecutivo e la struttura del procedimento esecutivo cambia a seconda della natura dei beni coinvolti ( immobili, mobili e crediti) e del luogo in cui gli stessi si trovano (presso il debitore o presso terzi). Lo Studio Legale in questi casi può seguire sia la posizione del creditore sia del debitore, recuperando nel primo caso il dovuto e nel secondo caso opponendosi alle richieste di un creditore eventualmente destituite da fondamento.